Archive for the ‘Dodgy’ Category

h1

13) The Snake (Al Wilson) by Dodgy

12 settembre 2012

Non sono un vero cultore di northern soul – cosa difficilissima, data l’enorme quantità di materiale da setacciare – ma è anche vero che sono qualcosa di più di un semplice appassionato distratto. So riconoscere un torrido riempipista northern dalla volgare imitazione, e sono sufficientemente smaliziato per avere una buona visione d’insieme di un movimento – per sua natura – inafferrabile.

Non ultimo, e con le dovute differenze, mi rendo conto che alla base di tutto questo crepitar di chiappe ormai passato alla storia c’era soltanto la spasmodica voglia di procrastinare per sempre i fasti della cosiddetta Swingin’ London, e con essa un’immaginario ed una way of life fatta di costumi, benzedrine, capelli impomatati e Ready Steady Go! (il famoso programma musicale della BBC), accompagnandolo ad un amore parossistico verso il 45 giri (amore quasi feticista) e al culto del Sabato Sera.

Questo molto prima che irrompesse Tony Manero a dimostrarlo con una versione baffuta ed annacquata al limite del reato penale. La disco era (spesso) soltanto una sbiancata risciaquatura del philly sound che, a sua volta, rappresentava la sbiaditissima versione del primigenio soul, candita e condita da archi, svolazzi e arrangiamenti efebici. Il northern soul no, il northern soul possedeva una purezza ed una forza in gran parte provenienti da angusti anfratti Motown e Stax, delle quali era una versione accelerata e sincopata, glassata da decise performance vocali.

Ma non solo: vi era il northern più ‘carico’ di deriva – appunto – Stax (Theme from Joe 90 della Ron Grainer Orchestra), le torch song melliflue e rallentate per scaldare la pista (I Dig Everything About You dei The Mob), strani ibridi in perenne equilibrio tra oscura disco e soul classico (I Love Music degli O’Jays, ma anche Send Him Back delle Pointer Sisters), addirittura del surf funk intriso di chitarre (Sliced Tomatoes dei Just Brothers, successivamente portata all’universale conoscenza da Fatboy Slim) e qualche astrusa curiosità (The Bottle di Gil Scott-Heron, ad esempio).

Read the rest of this entry ?

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: